Vector Smart Object3

La β-Talassemia Trasfusione-Dipendente (TDT) È Una Grave Patologia Genetica che Influenza l'Intera Vita dei Pazienti1,2

La β-talassemia sta cambiando 
in tutto il mondo4,5

L'incidenza e la prevalenza della β-talassemia variano di paese in paese. Le popolazioni più colpite sono principalmente nell'Asia meridionale, nel Medio Oriente, nell'Africa settentrionale e nell'Europa meridionale. Sebbene i flussi migratori stiano modificando la distribuzione di tale patologia nel mondo, essa rimane una patologia rara nella maggior parte dei paesi europei e negli Stati Uniti.5,6

  • La prevalenza della TDT varia in Europa, con <1000 pazienti nella maggior parte dei paesi non endemici.7,8,9,10
  • Si stima che in Italia la TDT colpisca 6500 pazienti.11
  • Circa l'1,5% della popolazione mondiale (80-90 milioni di persone) è portatore di β-talassemia.5
  • Ogni anno nascono 60.000 persone affette dalle sue forme sintomatiche.5

Come si eredita la β-talassemia

La β-talassemia è una patologia ereditaria autosomica recessiva, sebbene siano stati riportati rari casi di mutazioni dominanti. Il gene della beta-globina è localizzato sul braccio corto del cromosoma 11. Sono state identificate oltre 200 mutazioni che causano l'insorgenza della patologia, la maggior parte delle quali sono mutazioni puntiformi.5,12

La fisiopatologia della β-talassemia

La β-talassemia è causata dalla riduzione o assenza della sintesi delle catene beta-globiniche del tetramero dell'emoglobina adulta (HbA), formato da due catene alfa-globiniche e due catene beta-globiniche2β2).13 Con l'assenza delle catene beta-globiniche, le catene alfa-globiniche precipitano. Ciò porta a eritropoiesi inefficace e a emolisi, con conseguente insorgenza di anemia. Quest'ultima, a sua volta, stimola la sintesi dell'eritropoietina, che causa un aumento della proliferazione degli eritrociti nel midollo osseo, deformità scheletriche e una serie di anomalie della crescita e del metabolismo. Inoltre, nei pazienti con β-talassemia generalmente si riscontra la splenomegalia, causata dall'ematopoiesi extramidollare o provocata dall'emolisi extravascolare.1

COME INSORGE:
eritropoiesi inefficace ed emolisi nella β-talassemia14

SCORRI O RUOTA
Diagramma sull'eritropoiesi inefficace e sull'emolisi nella β-talassemia

Adattato da Rachmilewitz E, Giardina P. How I treat thalassemia. Blood. 2011;118(13):3479-88.

β-talassemia:

i tre livelli di gravità13

Tradizionalmente la β-talassemia è classificata in tre livelli di gravità: minor (detta anche Trait talassemico), intermedia e major.

1. β-talassemia minor (o Trait talassemico)
Asintomatica dal punto di vista clinico; i pazienti sono portatori eterozigoti di β-talassemia.

2. β-talassemia intermedia
Disturbi eterogenei dal punto di vista clinico e genotipico, con livelli di gravità che vanno da lieve anemia a una grave condizione trasfusione-dipendente.

3. β-talassemia major
Anemia grave e trasfusione-dipendente.

  1. I termini major, intermedia e minor continuano ad essere utilizzati dai pazienti e da alcuni medici. Tuttavia, le attuali linee guida delineate dalla Federazione Internazionale Talassemia (TIF) classificano i livelli di gravità della β-talassemia mediante le seguenti definizioni:1

  2. TDT trasfusione-dipendente

    NTDT non trasfusione-dipendente

Come si diagnostica la
β-talassemia trasfusione-dipendente?

Generalmente la β-talassemia major esordisce in un'età compresa tra i 6 e i 24 mesi. I neonati affetti da questa patologia presentano grave anemia microcitica, ritardo nella crescita, pallore ingravescente, epatosplenomegalia con possibile distensione addominale e lieve ittero. Possono inoltre insorgere problemi alimentari ed episodi febbrili ricorrenti, dovuti al metabolismo alterato o ad un'infezione intercorrente.1

  • Se la patologia non viene trattata con un regime trasfusionale regolare, il neonato affetto da β-talassemia trasfusione-dipendente generalmente muore nei primi anni di vita.1

La β-talassemia intermedia generalmente esordisce in un'età più avanzata con segni clinici più lievi. La forma più grave di talassemia intermedia può portare a ritardi della crescita e dello sviluppo, mentre nella forma più lieve può essere asintomatica, con una lieve anemia. Il portatore di β-talassemia (eterozigote) non presenta sintomi clinicamente importanti, poiché il gene β sano riesce a produrre catene di globina sufficientemente stabili.1

I pazienti affetti da β-talassemia trasfusione-dipendente hanno generalmente bisogno di ricevere trasfusioni con una frequenza che varia dalle due alle cinque settimane, con l'obiettivo, in accordo alle linee guida della TIF, di mantenere i livelli di emoglobina precedenti alla trasfusione superiori a 9-10,5 g/dL.1

Elettroforesi dell'emoglobina ed analisi molecolare

Mediante l'elettroforesi dell'emoglobina o la cromatografia liquida ad alta pressione si possono analizzare la variante emoglobinica e la sua quantità. Nei pazienti affetti da TDT, l'emoglobina fetale costituisce la maggior parte dell'emoglobina. Inoltre, anche mutazioni del gene β-globina possono essere identificate con la PCR mediante sequenziamento genico.1

Qual è il trattamento per la β-talassemia trasfusione-dipendente?

Prima dell'introduzione di una terapia efficace, la β-talassemia major era considerata una patologia pediatrica. Infatti, senza un regime trasfusionale regolare, i bambini che ne erano affetti morivano nei primi anni di vita.1

  • Le trasfusioni di globuli rossi, fondamentali per il trattamento di questa grave patologia, controllano l'anemia e limitano l'espansione del midollo osseo; tuttavia, allo stesso tempo, possono portare al sovraccarico di ferro.1,13 Per i pazienti affetti da TDT è necessario un costante e rigoroso monitoraggio del livello di ferro e di aderire ad un preciso regime ferrochelante.16

Ogni unità di sangue contiene circa 200 mg di ferro e, pertanto, è impossibile evitare un sovraccarico di ferro quando si segue un regime trasfusionale regolare. Sfortunatamente, non esiste un meccnismo in grado di aumentare l'eliminazione del ferro, in risposta al sovraccarico.17 Sebbene la terapia ferrochelante favorisca il controllo del sovraccarico di ferro, molti pazienti presentano complicanze associate a questa condizione.1,18,19

Cosa sappiamo della β-talassemia?

Quale delle seguenti opzioni si può riferire alla β-talassemia intermedia?

E.

La β-talassemia intermedia presenta un ampio spettro clinico, passando dalla forma asintomatica e con una lieve anemia che si protrae fino all'età adulta, alla forma più grave, che esordisce tra i 2 e i 6 anni con ritardi della crescita e dello sviluppo e possibile deformità delle ossa e del volto. Sia nella β-talassemia major che in quella intermedia, si ha un aumento dell'assorbimento intestinale di ferro. Sebbene le continue trasfusioni siano la causa principale del sovraccarico di ferro, a volte esso insorge anche in loro assenza, a causa di un aumento di assorbimento intestinale.1,13

Condividi:

Registrati per ricevere aggiornamenti

Iscriviti oggi stesso per ricevere maggiori informazioni sui prossimi webinar e sulle opportunità formative.

Registrati ora